Consigli per la cura – Crochet Braids

Il metodo crochet è la tecnica utilizzata per applicare extensions sintetiche ai propri capelli naturali. Questo metodo fa parte dei cosiddetti sistemi protettivi, quindi protegge i capelli, per un periodo di tempo, da trattamenti aggressivi come: la piastra, decolorazioni, eccessivi lavaggi ecc. Viene utilizzato per applicare sia crochet braids (treccine,  twist, dread finti) che crochet curly – le extensions sintetiche ricce.

La scelta di uno style protettivo con questo metodo può essere vantaggiosa per molti aspetti. E’ versatile, economico e molto veloce da realizzare, rispetto ai sistemi tradizionali per applicare extensions sintetiche. Uno style crochet può durare da 4 a 6 settimane ma molto dipende da come sono state installate le extensions, dalla tipologia di capelli che si ha e dalla routine di manutenzione che si segue. 

Manutenzione e cura

Molte di voi mi avete chiesto informazioni riguardo la cura e come far durare il più possibile l’acconciatura, vi ricordo nuovamente che stiamo parlando di sistemi protettivi che ci permettono di dare una pausa ai nostri capelli. Non c’è necessità di fare lavaggi eccessivi, anche perchè i nostri capelli vengono completamente coperti dalle extensions, non si vedono e non si sporcano. E’ necessario solamente mantenere la cute idratata e pulita. Vediamo brevemente alcuni dei consigli da seguire:

Lavaggio semplice:

  • In un flacone spray, aggiungi acqua e una noce di shampoo delicato. Non devi fare un lavaggio completo, si tratta di uno shampoo diluito quindi non è necessario fare eccessiva schiuma nè il risciacquo.
  • Spruzza la miscela direttamente sul cuoio capelluto (tra le varie treccine); per detergere e idratare la cute;
  • Massaggia bene con le dita e procedi sulle lunghezze;
  • Per eliminare l’eccesso di acqua utilizza un asciugamano in microfibra;
  • In caso di crochet braids (treccine, twist, dread) puoi sciacquare con acqua calda. Invece le extensions sintetiche ricce per crochet non possono essere lavate con l’acqua calda, potrebbero rovinarsi. E’ consigliabile l’utilizzo dello spruzzino con la miscela di acqua tiepida o fredda.
  • Asciuga le extension naturalmente o con un colpo di asciugacapelli a basse temperature. 
  • Lavaggio consigliabile 1 – 2 volte a settimana

Andare a dormire: 

Ti consiglio di dormire con i capelli legati e indossare sempre la cuffia di raso, per proteggere qualsiasi acconciatura afro tu scelga (trecce, twist, cornrows, ecc.). In alternativa puoi indossare un foulard per prevenire l’effetto frizzi e grovigli, dal contatto con il cuscino.

Refresh

Nel caso delle extensions sintetiche ricce, per mantenere il look voluminoso e naturale potete aprire le ciocche con le mani, partendo dalle punte, utilizzando un prodotto districante oppure la spuma per ricci. Prima però inumidite le extensions con lo spruzzino contenente solo acqua, questo passaggio non è obbligatorio ma ti garantisce un extra volume e ridà vitalità allo style. 

Stesso procedimento potete ripetere per districare le extensions in caso si formino dei nodi. I nodi si creano molti più facilmente nei capelli sintetici che in quelli naturali. Puoi tagliare le punte annodate o crespe se non riesci a districarle. Districare da asciutto, non è la migliore opzione, può provocare spezzamento e perdita di extensions. 

Abbi cura delle tue extensions proprio come se fossero capelli ricci naturali. 

 

Articolo e contenuti nel blog protetti da Copyright by Trecce Mania©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su